Insieme per una città veramente di tutti

Mondovì in Movimento



Il Gruppo di Lavoro su “Peccati di Gola” incontra il Sindaco Viglione 0

Posted on febbraio 29, 2016 by MoMo

Offerta piena disponibilità ad una fattiva collaborazione con l’augurio di poter contribuire al processo d’ideazione del prossimo “Peccati di Gola”

Stefano ViglioneNell’ultima riunione del Gruppo di Lavoro impegnato ormai da mesi nello studio di un nuovo format per “Peccati di Gola” si è entrati nella fase d’indagine del progetto, volta a raccogliere pareri, idee e proposte sulla manifestazione enogastronomica, da produttori e visitatori.
Partendo da questionari utilizzati per indagini su eventi similari o, più genericamente, rivolti a fruitori di servizi pubblici di altra natura, è stata abbozzata una traccia degli argomenti e dei quesiti ritenuti più utili per ottenere un riscontro attendibile sul livello di gradimento della manifestazione e per trarre le indicazioni necessarie alla costruzione della proposta finale di riorganizzazione. Considerando di fondamentale importanza il ruolo dei produttori – il cui costante coinvolgimento è stato una delle fortune delle edizioni di maggior successo di “Peccati di Gola” – si è ritenuto di pianificare una serie di visite nelle aziende degli stessi per approfondirne la conoscenza e condividere e affrontare l’argomento con spirito collaborativo. Non meno importante, ma sicuramente molto più impegnativa nei numeri, l’indagine sui visitatori verrà affrontata con appositi questionari, più sintetici e mirati.

Consapevoli del poco tempo a disposizione per poter contribuire già all’edizione 2016 della manifestazione e conoscendo il percorso parallelo avviato dal Comune, si è unanimemente deciso di incontrare al più presto il Sindaco Viglione per presentargli personalmente il progetto e per mettere a disposizione della sua Amministrazione quanto verrà elaborato, in un clima di concreta collaborazione.
All’incontro, che si è tenuto alle ore 17 di martedì 23 febbraio, presso l’ufficio del Sindaco nel Palazzo Comunale, hanno partecipato il Presidente di MONDOVI’ in MOVIMENTO, Gabriele Campora, e le due componenti del Consiglio Direttivo referenti del Gruppo di Lavoro, Erika Chiecchio e Maria Cristina Gasco.

Dopo la presentazione delle attività finora svolte dal movimento e, nello specifico, dai due gruppi di lavoro attualmente attivi, è stata esplicitamente presentata una proposta di collaborazione accompagnata dalla richiesta di poter contribuire al tavolo di lavoro promosso dal Comune. Temi riportati integralmente in una lettera consegnata al Sindaco dal Presidente del movimento.
Viglione ha, da prima, ripercorso la storia di Peccati di Gola nelle sue principali fasi – toccando vari aspetti legati all’identità iniziale della manifestazione e all’evoluzione che la stessa ha avuto a causa del ridursi delle disponibilità finanziarie del Comune – per poi riferire dei confronti già avviati con le associazioni del territorio interessate all’evento che porteranno, a brevissimo, alla presentazione di una nuova proposta organizzativa per l’edizione 2016.
Il Sindaco ha comunque accolto con favore la proposta di collaborazione del Gruppo di Lavoro impegnandosi a condividere il documento per raccogliere eventuali ulteriori contributi, idee e proposte utili alla buona riuscita della manifestazione.
Campora, apprezzando l’apertura del primo cittadino, ha ribadito l’intenzione del Gruppo di Lavoro di voler procedere con l’attività d’indagine attraverso le visite ai produttori – interpellandoli e ascoltandoli con la prospettiva di renderli partecipi e coinvolti come in passato – e di voler condividere questo percorso con l’Amministrazione offrendo il proprio impegno civico a favore di tutta la città. Il Sindaco Viglione ha quindi chiuso l’incontro accettando la disponibilità e rispondendo che questo sarebbe sicuramente un contributo utile alla causa “Peccati di Gola”.

MONDOVI’ in MOVIMENTO

 

Condividi su Facebook

Lettera aperta di Paolo Magnino al Sindaco di Mondovì, Stefano Viglione 0

Posted on febbraio 01, 2016 by MoMo

Lettera al Signor Sindaco Stefano Viglione

Paolo Magnino fotoIl prossimo anno scolastico comporterà due novità importanti per la nostra città.
Verrà inaugurato il Polo Scolastico, voluto dal Sindaco Viglione, opera pubblica costata alla città alcuni milioni di euro (a preventivo erano 7.500.000,00 di euro).
E’ terminata la costruzione di un edificio nuovo, nel quartiere di Piazza, già sede di tanti contenitori vuoti e in disuso. Un’opera che oltre 1300 monregalesi avevano chiesto, inutilmente, di non fare, firmando una petizione portata in Consiglio Comunale e bocciata dalla stessa maggioranza che guidava e guida la città.

Contemporaneamente, con un anno di anticipo (che combinazione!) sui tempi massimi fissati dalla legge, in città si costituiranno due istituti scolastici comprensivi che incorporeranno le scuole dell’infanzia, le scuole elementari e medie spaccando in due la città: Altipiano e Via Cuneo da una parte, Ferrone, Breo, Carassone e Piazza dal’altra. Una divisione fatta per numeri e per iscritti nel rispetto delle leggi e della sicurezza.
Questa divisione ha portato alla scelta di individuare nel Polo Scolastico l’unico plesso per l’indirizzo musicale, fiore all’occhiello delle scuole medie cittadine.
E’ un bel cambiamento. Infatti fino all’anno scolastico 2015/2016 ogni famiglia poteva iscrivere il proprio figlio alle scuole medie di competenza territoriale (Altipiano, Breo o Piazza) e scegliere, se lo desiderava, di fargli seguire gratuitamente l’indirizzo musicale, con corsi, in tutti e tre i plessi, di pianoforte, violino, flauto traverso o chitarra. I posti erano limitati ma tutti potevano iscriversi, sostenendo un esame attitudinale di ammissione. Il fatto che i corsi fossero egualmente a disposizione in tutti e tre i plessi garantiva di fatto il diritto a tutti e non a pochi privilegiati.
L’apertura del nuovo Polo Scolastico, edificio nuovo e sicuro, comportava nei fatti anche la necessità di riempirlo. In origine, secondo una scelta di territorialità, a Piazza avrebbero dovuto salire i ragazzi delle scuole medie di Piazza, di Carassone e delle frazioni. Evidentemente, i calcoli fatti sull’utenza non erano adeguati.
Oggi la scelta qualifica maggiormente la nuova scuola e, nelle speranze dell’Amministrazione, garantisce per essa anche un numero di studenti adeguato. L’effetto collaterale, però, è che, senza la presenza di trasporti pubblici (non ci sono linee che arrivano in Piazza D’Armi) impone alle famiglie potenzialmente interessate all’indirizzo musicale ma residenti in quartieri diversi da Piazza di accompagnare (o “scarrozzare” come ha scritto qualcuno poco rispettoso delle fatiche quotidiane delle famiglie monregalesi) i ragazzi a scuola con la macchina.
Nei fatti buona parte dei futuri studenti di prima media saranno costretti a scartare la scelta dell’indirizzo musicale, per ragioni di tempo, di comodità, di scelte organizzative della propria famiglia. Si pensi, ad esempio, a chi ha magari già altri figli iscritti in una scuola diversa da Piazza: in questo caso iscrivere un figlio al musicale risulta sostanzialmente impossibile.

Peccato ! La grande opportunità di imparare uno strumento gratuitamente rimarrà un privilegio per pochi. Il Polo Scolastico di Piazza, insomma, si configura come una bella scuola, purtroppo destinata ad un’élite.
Davvero, il prezzo per salvare il progetto del Polo Scolastico (partito male, e su cui Lei ha giocato molta della Sua credibilità personale ) deve essere così alto ? Sindaco Viglione la scelta non è rivedibile, considerando i dieci anni, giudicati unanimemente positivi, di un percorso costruito su tutta la città ?
Perché negare l’accesso al corso musicale ai ragazzi dei quartieri bassi della città, togliendo loro un possibilità che era stata assicurata ai loro fratelli maggiori ?
Paolo Magnino

 

Condividi su Facebook

Nessuna garanzia di trasporto pubblico per gli studenti che hanno scelto la scuola media ad indirizzo musicale nel nuovo Polo Scolastico di Piazza 0

Posted on febbraio 01, 2016 by MoMo

Interrogazione del capogruppo di MONDOVI’ in MOVIMENTO, Paolo Magnino

Studenti AutobusIl capogruppo di MONDOVI’ in MOVIMENTO, Paolo Magnino, ha presentato questa mattina un’interrogazione al Sindaco di Mondovì, Stefano Viglione, in merito alla mancata organizzazione del trasporto pubblico per gli studenti che sceglieranno di frequentare la scuola media con indirizzo musicale, che avrà come unica sede il nuovo Polo Scolastico di Piazza d’Armi.

Il problema è di notevole rilevanza per alcune famiglie monregalesi perché sono in corso le preiscrizioni alle scuole medie per l’anno scolastico 2016/2017 e chi intende seguire il corso musicale deve iscriversi entro il 1 febbraio per poter prendere parte ad una prova preventiva di selezione.
Molte famiglie, in assenza della garanzia del trasporto pubblico potrebbero aver rinunciato alla scelta dell’indirizzo musicale – da anni a disposizione di tutte le scuole medie cittadine – che diverrebbe, purtroppo, un privilegio solo per alcuni. Ad oggi, in seguito ad informazioni assunte presso la società che gestisce i trasporti, non esiste linea urbana o extra urbana che consenta agli studenti di Breo, delle Frazioni, dell’Altipiano e del Ferrone di essere portati in Piazza D’Armi in prossimità dell’ora di inizio delle lezioni. L’unico bus che ferma in Piazza D’Armi è la circolare delle 7.20 che parte dalla stazione ferroviaria e consegnerebbe gli studenti almeno mezz’ora prima dell’inizio delle lezioni. Gli studenti interessati – molto giovani – potrebbero pertanto raggiungere la nuova scuola solo fruendo del trasporto a cura della famiglia o eventualmente utilizzando la funicolare e raggiungendo poi il Polo Scoalstico percorrendo a piedi, all’andata ed al ritorno, tutta Via Vico.

Per questi motivi Magnino chiede al Sindaco perché l’Amministrazione civica non abbia pensato e delineato nuove linee di trasporto pubblico, sapendo già da molto tempo dell’avvio dell’attività scolastica nel nuovo Polo Scolastico, e se, e come, intenda agire in modo tempestivo per garantire a tutti gli studenti la possibilità di scegliere l’indirizzo musicale.
 

DOWNLOAD – Interrogazione sul servizio trasporti per il nuovo Polo Scolastico

 

Condividi su Facebook

Continuare a costruire ovunque o meglio prima verificare quanti edifici sfitti, vuoti o non utilizzati ci sono a Mondovì? 0

Posted on settembre 30, 2012 by MoMo

I Consiglieri di opposizione in Comune a Mondovì – Gambera, Magnino e Tarolli di “MONDOVI’ in MOVIMENTO”, Costamagna del “Movimento 5 Stelle Mondovì”, Borsarelli di “Mondovì Città Solidale” e Mario Bovetti – hanno presentato un’Ordine del Giorno, da sottoporre al Consiglio comunale nella prossima seduta ancora da convocare, nel quale chiedono un preciso impegno al sindaco Viglione e alla sua giunta:
avviare entro un mese dall’approvazione dell’ Ordine del Giorno  il censimento degli immobili sfitti o non utilizzati proposto dal Forum nazionale “Salviamo il Paesaggio, Difendiamo i Territori” e terminarlo entro 6 mesi dall’inizio.

Un gruppo di oltre 150 persone (tra cui amministratori locali, architetti, urbanisti, professionisti del settore) ha elaborato una scheda di censimento da recapitare a tutti gli 8.101 Comuni italiani, richiedendone la compilazione entro 6 mesi. E’ la precisa proposta di un metodo di pianificazione, che andrebbe adottato con immediatezza per scongiurare ciò che sta purtroppo accadendo, ovvero che i piani urbanistici siano realizzati lontano dai bisogni effettivi delle comunità locali e prevedano nuovo consumo di suolo nonostante l’ampia disponibilità edilizia già esistente. A fine febbraio è stata avviata la campagna nazionale con la spedizione a tutti i Comuni italiani della richiesta ufficiale di compilazione della scheda censimento. Ad oggi il Comune di Mondovì non ha ancora risposto all’appello, nonostante un successivo sollecito.

Non abbiamo dubbi sul favorevole accoglimento della proposta da parte dell’amministrazione Viglione visto il contenuto del programma Amministrativo del Sindaco e delle sue liste nel capitolo inerente lo “Sviluppo del Territorio”:

“Ogni scelta che riguarda l’uso del territorio deve essere attentamente ponderata anche in termini di ricaduta sulla qualità sociale ed ambientale del territorio stesso, le azioni di governo dovranno sempre essere in linea con i principi generali di indirizzo in materia (sostenibilità ambientale, adeguato utilizzo delle risorse) ed al tempo stesso privilegiare lo sviluppo qualitativo e favorire la riqualificazione”  

e nel capitolo  “Curare la città: pianificazione urbanistica”, dove si parla esplicitamente della revisione del Piano Regolatore generale ispirata soprattutto al recupero del patrimonio edilizio esistente.

Attendiamo fiduciuosi!

 

DOWNLOAD – O.d.G. Censimento immobili sfitti o non utilizzati

DOWNLOAD – Scheda Censimento

 

Condividi su Facebook

Come procedono i lavori di ristrutturazione dei campi sportivi Valeo? 1

Posted on settembre 19, 2012 by MoMo

Nel prossimo Consiglio comunale di Mondovì il sindaco Viglione, o per lui l’assessore competente, dovrà rispondere alle domande poste nell’interrogazione presentata dai Consiglieri di MONDOVI’ in MOVIMENTO sui lavori di ristrutturazione dei campi sportivi “Valeo”.

Nella premessa Paolo Magnino, Giovanni Gambera e Stefano Tarolli ricostruiscono l’intera vicenda: durante il mandato del sindaco Aldo Rabbia l’Amministrazione comunale acquistò l’area sportiva “Valeo” e l’anno scorso promosse un progetto di manutenzione ordinaria e straordinaria dell’intera area volta alla realizzazione anche di un nuovo campo da calcio in erba sintetica. La copertura finanziaria del progetto è stata garantita anche grazie ad un finanziamento del Credito Sportivo.

I Consiglieri di Mo.Mo. chiedono un aggiornamento sullo stato attuale del progetto avanzando una serie di precise domande:

qual è il crono-programma dell’intervento?

L’azienda che si è aggiudicata l’esecuzione dei lavori stia rispettando le tempistiche pattuite?

Se i lavori hanno subito rallentamenti o stop, a quali cause vanno ricondotti?

Quanti e quali campi siano disponibili attualmente?

Ad oggi, è disponibile un locale per gli spogliatoi degli atleti?

Ricordiamo che il prossimo Consiglio comunale sarà trasmesso in diretta streaming e sarà quindi possibile seguire le riposte in tempo reale anche da casa.

Condividi su Facebook

Il Consiglio comunale con Paolo Magnino sindaco di Mondovì 1

Posted on maggio 14, 2012 by MoMo

L’elezione di Paolo Magnino a Sindaco di Mondovì porterebbe molte facce nuove in Consiglio comunale.
La maggioranza “Magnino-Bovetti” presenterebbe ben 7 persone su 10 nuove all’agone del Consiglio comunale e due dei tre rientranti con meno di quarant’anni (Tarolli e Borsarelli). La maggioranza di Viglione sarebbe invece costituita da 10 “rientri”, con nessuna “new entry”.

Due Consiglieri di Magnino hanno meno di 30 anni, due meno di 35 e altri due meno di 40 anni. Con Viglione la maggioranza  sarebbe costituita tutta da persone oltre i 40 anni, alcuni anche di molto!

Con Magnino in Consiglio ci sarebbero due donne (se vincesse Viglione neanche una!), due rappresentanti delle frazioni, un pensionato, commercianti, liberi professionisti e dipendenti pubblici, persone impegnate nel tessuto associativo e altre con una consolidata esperienza nell’amministrazione pubblica.
Un gruppo variegato in grado di rappresentare molte delle istanze della città.
Un motivo in più per cambiare!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 .

.

.

.

.


 

  .

.

Condividi su Facebook
  • Resoconto della raccolta fondi per il progetto "Borse Lavoro"



    MONDOVI' in MOVIMENTO verso...

    una Mondovì con più verde e meno supermercati, che tuteli il paesaggio e lo difenda da inutili cementificazioni e da uno sviluppo irrazionale

    una Mondovì capace di costruire opportunità di lavoro per tutti ed in particolare per le nuove generazioni

    una Mondovì che tuteli tutte le attività artigianali, commerciali, agricole e agroalimentari con particolare attenzione alle tipicità locali

    una Mondovì che scommetta sui giovani e sul loro entusiasmo, che li sappia coinvolgere attivamente nella vita cittadina e favorisca la nascita e lo sviluppo di associazioni, luoghi di aggregazione e di discussione

    una Mondovì che consideri prioritario il tema della scuola e che sostenga il mondo dello sport ad ogni livello

    una Mondovì che sappia valorizzare il suo patrimonio storico e culturale e la sua originale produzione artistica e letteraria

    una Mondovì che promuova la salute dei propri cittadini ed in particolare che sappia offrire un’assistenza adeguata alle persone anziane

    una Mondovì attenta ai bisogni delle persone, unita e solidale, dove chiunque possa sentirsi a casa

    una Mondovì capace di assumere un ruolo di riferimento per lo sviluppo di tutto il territorio monregalese

    una Mondovì nel mondo, attenta ai cambiamenti che avvengono nella società, al suo interno e al suo esterno, e che sappia esserne protagonista


    MONDOVI' in MOVIMENTO aderisce al FORUM nazionale



    Stats: 260 Posts, 61 Comments

  • Articoli recenti

  • Archivio



↑ Top